Skyfire: l’attesa è finita [Considerazioni personali]

AGGIORNAMENTO 04/11/2010: Skyfire non è più scaricabile da AppStore. Gli sviluppatori lo hanno ritirato dallo Store in quanto il numero di donwload ha superato le loro aspettative e i server deputati alla conversione non sono sufficientemente potente per gestire altre connessioni. A pensar male si fa peccato, ma ci si becca sempre!

Quello che vedete qui a lato non è il logo di un nuovo pacchetto di caramelle Saila (ci assomiglia parecchio, però!) ma l’icona di una nuova applicazione per iPhone che sta facendo parlare parecchio di sè. Si tratta di SkyFire, browser alternativo che consente la visualizzazione dei contenuti Flash. Premettiamo la nostra opinione al riguardo, ancora prima di sapere se il programma funzioni bene o male: Apple dimostra ancora una volta un’incompetenza e mancanza di coerenza enorme! Il difficile rapporto con Adobe che ha fatto affermare a Steve Jobs l’intenzione di non supportare mai Flash Player sui propri terminali mobili (tanto da non installarlo nemmeno sui nuovi Macbook Air …)  stride con le esigenze dei consumatori che hanno sempre desiderato accedere al web in modo completo e senza limitazioni: allo stesso tempo Apple decide di dare il via a Skyfire che utilizza un workaround convertendo tutti i video flash nel formato HTML5 e restituendoli all’utente dopo questa codifica e tutto questo con un applicazione a pagamento di terze parti e sicuramente meno performante e curata di quanto Adobe stessa (con la sua potenza commerciale e competenza tecnica) possa fare….

 … Altra malignità è che Apple dei 2,39 Euro del prezzo di vendita di Skyfire si trattiene un 30% (briciole per il bilancio di Apple ma è il gesto quello che conta). Se guardiamo “l’erba del vicino” scopriamo che il recentissimo Android 2.2 (in uscita in questi giorni) supporta Flash nella versione 10. Dalle mie parti si dice “una scarpa ed una ciabatta” per rappresentare una situazione buttata un pò lì … Il futuro sarà anche di HTML5 ma al momento bisogna sapersi arrangiare e/o accontentare. [Scritto da IL_MORUZ]