Tunisia, arrestato El General dopo la sua critica al Presidente

el generalChi ci segue su Twitter e Facebook già conosce Hamada Ben Amor, meglio conosciuto come El General, un giovane rapper tunisino del quale avevamo parlato e che ha avuto il coraggio di criticare in una delle sue canzoni il clima di repressione che vige in Tunisia. Il pezzo è bello, purtroppo non si trovano i testi su internet (l’unico spazio libero di espressione del popolo tunisino) per capirne il contenuto, ma da quello che si può leggere in giro, sembra che El General abbia cantato il difficile stato dei giovani tunisini, ma soprattutto criticato il regime del presidente Ben Ali.

Bene, cioè male, oggi El General è stato arrestato dalla polizia segreta intorno alle 5 di questa mattina in un momento particolarmente critico per il regime, che sta assistendo in questi giorni ad un’ondata di proteste sociali senza precedenti da quando Ben Ali è al potere nel 1987. Le proteste, represse duramente dal regime, riflettono l’insofferenza e la disperazione dei giovani disoccupati tunisini che non ne possono più. Con questo breve comunicato, vogliamo denunciare l’arresto di El General come un’inaccettabile violazione della libertà di espressione, purtroppo violata ogni giorno in Tunisia ed esprimere un pensiero di solidarietà e libertà al fianco di tutto il popolo tunisino.  Vogliamo anche denunciare l’assordante silenzio dei media internazionali intorno a questo evento della stessa portata delle sommosse iraniane di qualche mese fa, ma del quale non si parla per niente. Nella pagina interna il video della canzone.