Spotify, un nuovo modo di godere la musica [recensione]

SpotifySpotify è un nuovo modo di godere la musica. Si perché la musica è goduria, sollazzo, divertimento, emozioni, scoperta e grazie a Spotify tutto questo è possibile in maniera migliore. Ho sempre desiderato scambiare i miei gusti musicali con quelli degli altri, provare nuove emozioni musicali, coccolare le mie orecchie ed il mio cuore con nuove melodie, ma mi è sempre mancato un punto di riferimento, una bussola, adesso per fortuna c’è Spotify. 

Forse il mio entusiasmo vi sembrerà eccessivo, ma una volta che avrete provato Spotify, vi troverete anche voi nella stessa situazione. Partiamo con ordine, che cos’è Spotify? Spotify è un servizio di streaming (cioè roba che passa attraverso internet) musicale, Spotify è anche un software, il che se combiniamo le due cose insieme, avremo un software/programma che vi consentirà di ascoltare musica con il vostro computer/iPhone/iPad/ed altri device attraverso il collegamento internet (ma non solo), semplice no? La cosa bella di Spotify è che vi permette di ascoltare la musica che volete senza pagare niente, in cambio vi dovrete ascoltare e/o vedere della pubblicità, insomma come una normalissima radio, oppure tramite degli abbonamenti mensili, potrete avere diversi gradi di utilizzo (ne parliamo dopo).

La cosa che mi entusiasma di più di Spotify! Le funzioni che amo di più di Spotify sono due forse anche più. La prima in assoluto la funzione Radio, voi scegliete una canzone dalla quale partire e lui vi propone canzoni che “stanno bene” con quella che avete scelto, se c’è qualche canzone tra quelle che state ascoltando particolarmente bella, potete mettere un mi piace (dito in sù), se non vi piace dito in giù, e Spotify migliorerà la vostra radio grazie alle vostre indicazioni, creando quindi la “colonna sonora perfetta” della vostra giornata. Già solo questo mi sembra FANTASTICO, poiché vi farà ascoltare e scoprire musiche che probabilmente non conoscete e delle quali vi innamorerete!

L’altra funzione che amo è quella sociale, avrete la possibilità grazie alla creazione di playlist di condividere i vostri gusti musicali con i vostri amici. Per esempio, grazie a Vincenzo ho scoperto una canzone bellissima di Enzo Avitabile Soul Express (link Spotify), un suono mediterraneo bellissimo, un ritmo affascinante, da ascoltare sicuramente. Facendo poi una radio da quella canzone, mi si è aperto un mondo a me sconosciuto, quello che ho sempre desiderato. 

Spotify desktop pc e MacLe funzioni “sociali” non finiscono qui, c’è la possibilità di seguire artisti e i loro gusti musicali, anche qui un servizio stupendo, che vi consente di allargare la conoscenza musicale del vostro artista preferito e magari scoprire i musicisti che influenzano i suoi gusti musicali. C’è la possibilità di condividere le vostre playlist sul vostro blog, insomma un sacco di belle cose da scoprire e gustare. 

Veniamo ai costi:

Gratis, avrete la possibilità di utilizzare Spotify gratis dal vostro Mac/Pc, vi dovrete però sorbire ogni tanto della pubblicità (come alla radio) e saranno inseriti dei banner nell’interfaccia di Spotify.

Senza limiti (unlimited), avrete la possibilità di ascoltare la musica a 4,99 € al mese, senza pubblicità 

Premium: avrete la possibilità di ascoltare musica senza limiti dal vostro Mac/Pc e dai dispositivi mobili che vorrete, ovviamente senza pubblicità a 9,99 € al mese

Tutto sommato, anche l’account Premium, che abbiamo provato per questa recensione non ha un costo così alto, visto che potrete ascoltare tutta la musica che volete in mobilità, facendo attenzione però al traffico generato dall’applicazione, poiché si tratta sempre di uno streaming (quindi traffico dati) che in base alla qualità desiderata, sarà più o meno pesante. 

Music is Love!

Vi lasciamo con una delle playlist che abbiamo creato 🙂