iNew: Saver – Il nuovo video in esclusiva per iPodmania

Continua il viaggio di iPodmania tra gli artisti emergenti. Il secondo frutto della collaborazione con LibereVociFestival è l’artista che vi presentiamo in questa puntata della nostra rubrica iNew: Saver, 27 enne cantante e performer Napoletano, un’interessante via di mezzo tra pop, cantautorato leggero ed innesti elettrici. Il nostro, ha un curriculum lunghissimo alle spalle e un’immensa voglia di fare e di darsi da fare nel mondo della musica. È il vincitore del premio iNew promosso da noi all’interno del LibereVociFestival grazie alla votazione popolare sul sito del contest canoro e ha già pubblicato un anno fa il suo primo EP Il Sorriso Che Hai Tradito ed è in uscita un nuovo singolo: Libero Da 1-Ora, il cui video è in anteprima assoluta IN ESCLUSIVA per noi di iPodmania. Andiamo a conoscere Saver e il suo mondo musicale nella nostra prima intervista, dopo il salto insieme al videoclip di Libero Da 1-Ora.

L’INTERVISTA DI iPodmania A SAVER

Qual’è la definizione musicale che ti senti di dare a te stesso?

Il mio sound attualmente è in una fase di crescita ed ha sicuramente influenze pop-rock melodiche italiane, ma lasciando una finestra sempre aperta a nuove sonorità e quindi in continua evoluzione.

Al LibereVoci (e nei tuoi lavori discografici) abbiamo avuto l’opportunità di conoscere Saver, invece nella vita SALVATORE chi è?

Salvatore è un ragazzo di natura molto introversa, ma la sua timidezza svanisce quando è sul palco, dove la parte artistica prende il sopravvento portando via tutti i pensieri, è la sua valvola di sfogo, il suo mondo. È caratterialmente lunatico, d’altronde è un cancro, è testardo e caparbio, cerca sempre di raggiungere i suoi obiettivi senza denigrare il lavoro altrui, pretende molto da se stesso criticando il più delle volte il proprio lavoro anzichè quello degli altri, analizzando cosa è giusto e cosa è sbagliato. È un ragazzo molto umile sia nella vita privata che nel campo artistico, ma non uno sprovveduto e con le diverse batoste e porte in faccia ricevute, che l’hanno reso più forte e determinato, ha saputo farsi strada da solo e valere.

La dimensione musicale che un cantautore intraprende, è anche frutto degli ascolti fatti, quali sono gli artisti che apprezzi e a cui ti ispiri?

Beh sicuramente ci sono sempre delle influenze! Fino ad ora non mi sono mai focalizzato su un artista specifico o ispirato ad un mio idolo. Mentre aspiro ad un carriera artistica professionale come quella di Laura Pausini che apprezzo moltissimo per la sua forte personalità nonchè musicalmente.

Conoscendoti attraverso il tuo profilo di Facebook, si nota una particolare attenzione al look, un esempio è il curatissimo video di Il Sorriso Che Hai Tradito, ricco di colori, oppure il tuo styling curato da Raffaele Siciliano. Credi che l’immagine sia importante oppure che la musica abbia forza indipendentemente dall’aspetto visivo?

L’importanza dell’immagine penso sia uno dei punti di forza per la musica. La parte visiva aiuta a comprendere meglio un testo di una canzone. È una forma di espressione e comunicazione che si sposa benissimo ed è ovvio che alla base deve esserci una buona canzone. Sicuramente la musica ha una sua forza indipendente dall’immagine, ma comunque sono convinto che viaggino di pari passo.

A che età hai scritto la prima canzone e di cosa parlava?

La prima canzone che ho scritto è proprio Tu che mi dai e parla dell’amore viscerale che ho per la musica con le sue difficoltà e le sue gioie. L’ho scritta a 24 anni.

Qual’è il rapporto che hai con la tecnologia e come credi si possa integrare con la musica?

Buono direi! Ho sempre avuto una discreta propensione con la tecnologia ed oggi è sempre più presente nel campo musicale ed aiuta nella maggior parte dei casi a sperimentare nuove sonorità e a produrre cose che prima non era possibile realizzare. Infatti è alla porta di tutti!

L’anno scorso hai pubblicato il tuo primo EP: come ce lo descrivi?

Il mio primo Ep Il sorriso che hai tradito è uscito il 5 Marzo di un anno fa e contiene i miei tre inediti pop-rock. Tu che mi dai è la ballad dell’ep, Oggi sei come il mio primo singolo e Il sorriso che hai tradito che rappresenta la crescita del mio percorso musicale ed  hanno influenze rock. (Tu Che Mi Dai e Il Sorriso Che Hai Tradito hanno partecipato al LibereVoci rispettivamente nel 2011 e 2012)

È in uscita anche un nuovo singolo, Libero da 1-Ora, dalla tematica sociale molto particolare e interessante, parlacene un po’.

Parla di un uomo che è viene accusato, dopo anni di Lavoro, di “Alto Tradimento” dall’istituzione per cui lavora. È un modo per unire critica sociale e orecchiabilità, una mistura che dovrebbe esistere più spesso nella musica moderna. È stato scritto da Roberta Ornito e Cosimo Lombardi, che è anche produttore del brano come degli altri miei lavori e lo styling e l’artwork sono stati curati come sempre da Raffaele Siciliano. 

Ora la domanda più difficile, quali sono le tue 5 canzoni preferite di sempre?

Per me è sempre difficile rispondere a questa domanda è una forma di discriminazione per quelle che non rientrano nella top five. Posso dirtene cinque, tra le tantissime!

LA PLAYLIST DI SAVER:

#01 Il Cile «Cemento Armato»

#02 Hoobastank «The Reason»

#03 Tiziano Ferro «Per Dirti Ciao!»

#04 Laura Pausini «Bastava»

#05 Biagio Antonacci «Non Vivo Più Senza Te»

Saver è il secondo artista iNew di iPodmania, qui trovate il suo profilo sul sito di LibereVociFestival e più in basso tutti i suoi contatti sul web,

MENTRE QUI TROVATE IL NUOVO VIDEO LIBERO DA 1-ORA, IN ESCLUSIVA PER iPODMANIA!

Saver sul Web: youtube.com/savermusic – facebook.com/saverofficial