Chi ha bisogno di un pennino? Una bella idea nasce da un concept, forse presto in vendita

La frase di Steve Jobs al momento della presentazione di iPhone è stata: “Chi ha bisogno di un pennino quando le dita sono il miglior strumento di puntamento ed interazione con un touch-screen?” Beh, come in ogni frase ad effetto le cose non stanno esattamente così: un pennino è enormemente più preciso, specie se bisogna disegnare ed evita di sporcare all’inverosimile lo schermo, per non parlare del problema dei guanti durante la stagione invernale. Ecco che nasce l’idea di creare un pennino che sia facile da trasportare e che abbia anche una doppia funzione: e cosa c’è di più utile di un  normale penna biro? Il progetto è denominato MORE/REAL Stylus Cap ed è un tappo per alcuni modelli di comuni penne a sfera e pennarelli (Bic, Pilot e Sharpie) dotato di punta realizzata in materiale conduttivo in grado di interagire con gli schermi di tipo capacitivo. Il progetto è stato finanziato dall’incubatore Kickstarter e dovrebbe vedere la luce nel mese di Marzo, ad un prezzo indicato di circa 20 dollari per ogni Stylus Cap (penna compresa nel prezzo). Letto su The Apple Lounge [Scritto da IL_MORUZ]