Baby K «Una Seria» [recensione]

Compralo su iTunes | Ascoltalo su Spotify

Ahiahiahiahiahiahiahiahiabbiamo tutti sentito questa canzone in radio e erahiahiahiahiahiahiahiahiahiahiahiahi difficile ascoltare un tormentone simile da anni e anni a questa parte e trattavahiahiahiahiahiahiahiahiahiahiahiasi di un motivetto killer che, appunto si chiama, Killer. Autori: Baby K feat. Tiziano Ferro. A meno che i miei tredici/quattordici lettori non abitino in Angola, il nome Tiziano Ferro vi suonerà già straconosciuto, ma se seguite l’Hip Hop italiano, neanche quello di Baby K suonerà nuovo: alle sue spalle diversi EP autoprodotti e pubblicati sul web grazie al collettivo Quadraro Basement, importanti collaborazioni (ultima, soltanto in ordine di tempo, quella con Max Pezzali/883 per il ventennale di Hanno Ucciso L’Uomo Ragno). Tutt’altro che una novellina, appena sbarcata, però, nel mondo mainstream, che per un rapper (soprattutto per UNA rapper) è a tanto così dal poter diventare uno sputtanamento, uno svendersi o vendersi al nemico. Soprattutto se a produrre sono uno che di platini alle pareti ne ha un bel po’ e un altro, Michele Canova Iorfida, che invece ha prodotto un buon 60% dei platini vinti in Italia, ultimamente. Claudia Nahum, invece, ha pubblicato un disco che non si stacca dalla sua storia precedente, anzi, la rielabora. [continua]

L’Intro strumentale, se si è fan pregressi di K, rappresenta una bella notizia: dentro, c’è un piccolo richiamo a Femmina Alfa, titletrack del suo primo EP pubblicato tre anni fa: Claudia, Baby K, è sempre la stessa e, anche se è salita sul carro della Major, vuole dirlo chiaro e tondo: Non Cambierò Mai viene in suo soccorso per esplicare questo punto della sua carriera, la seconda traccia del cd, in cui arriva la voce di Marracash, altro re del Rap Italiano, arrivato in extremis a dare la sua benedizione alla principessa della scena. Ciò che colpisce ascoltando Una Seria è la singing voice di Baby K, che già spuntava negli EP, ma che qui è sfruttata divinamente, spinta al limite: viene fuori una cantante imperfetta dalla voce rara e dolcissima quanto decisa. Killer, invece è ahiahiahiahiahiahiahiahiahiahiahiahiahi un singolone che ahiahiahiahiahiahiahiahiahiahiahiahiahi non va esattamente nella direzione del disco, virando decisamente verso il pop e la radio. Cavallo di troia? Si, riuscitissimo. C’è da togliersi il cappello davanti a Tiziano e a questa genialata. Urban come in Italia raramente s’è visto (se non dallo stesso Ferro nel periodo 2001/2004). Ha spiazzato un po’ tutti e amen: serviva per spargere il nome di Baby K e ahiahiahiahiahiahiahiahiahiahiahiahiahi c’è riuscita. Altro esperimento è Una Seria: una bella canzone d’amore, scritta da Fabri Fibra… sembra un accrocchio di ossimori invece è la verità. Esperimento Riuscitissimo. E si torna a pensare tra le braccia degli hard-core-fans con Sparami, che parla del difficile ruolo femminile nella scena rap ma soprattutto nella società italiana, un testo che è Baby K allo stato puro, con rime taglienti appoggiate su un beat estremamente pesante. Il contrario di Sei Sola, ballata tizianesca, difficile da collocare tra il cantautore di Latina e qualcosa che Claudia non ha (ancora) fatto, che nonostante stranisca nel complesso dell’album, non dispiace ed è abbastanza intensa da meritare il suo posto nella tracklist. Un tuffo nel passato con Domani (questa volta da Lezioni Di Volo) che perde la collaborazione con Gemitaiz, qualche rima davvero potente  e un po’ di smalto, ma resta un bel pezzo (magari integrando le nuove rime alla vecchia versione, sarebbe stato ancora più forte), mentre Il Tuo Boy È Preso Male è un tamarrissimo esperimento da studio, un piccolo esercizio di stile (di certo ben riuscito), oltre che la canzone che Tiziano stava scrivendo quando ha incrociato per la prima volta K su un aereo nell’oramai lontano 2006, ignari entrambi che sarebbero finiti a lavorare insieme.

Il suono dell’intero album è variegato, la produzione di Canova e Ferro non snatura Claudia e le sue origini underground ma le potenzia: la patina poppettara c’è ma è trasparente, Una Seria è un album molto più sentito e sincero di tanti dischi finti-indipendenti, un disco vero, non un tentativo di vendere di botto, un disco pieno di hit, tanti potenziali singoli e con pochissimi (ahiahiahiahiahiahiahiahiahiahiahiahiahi) filler. Il suono più frequente è quello da club, il cui esempio più lampante è Come Il Domino che a botte di harmonizer ci mostra sonorità che non sono nuove a K, poco prima di Una Favola, la traccia che mette meglio in risalto il flow e i testi di Claudia, in cui il rap è assimilato al mondo delle favole: il testo migliore del disco, ricco di citazioni coltissime e rimandi alla letteratura. Anche in questo brano appare TzN ai cori, misurato quasi nascosto e accreditato, e probabilmente tra le pochissime micropecche del disco (oltre ad alcune pochissime rime poco originali subito smentite da idee folgoranti, citazioni colte e desuete che fanno riguadagnare punti) ci sono proprio i troppi duetti con Tiziano Ferro, quindi sarebbe consigliabile non pubblicare altri singoli della coppia che rischierebbero di abbinare i due nomi in maniera pericolosa (Giusy Ferreri, mi leggi?). A chiuderlo, la serratissima Tutto Ritorna che porta avanti una metafora sul karma che poi prosegue in La Verità, un gioiello di lirismo, prima di chiudere il tutto con l’inno di K: il primo singolo tratto dal primo EP indie che diventa l’ultima traccia del suo primo LP Major. Femmina Alfa ci insegna che K è sempre la stessa, sempre meglio, la sua filosofia di vita è sempre la stessa e non è cambiata. Perché troppo spesso il problema sono i fan, gli ascoltatori che categorizzano ancora prima di ascoltare, i talenti non hanno etichetta, non sono né Major né Indie. Sono talenti, e Baby K è uno di questi, uno dei più grandi. Destinata ad essere Una Seria nel rap e non solo, con un talento che va definito senza dubbio (ahiahiahiahiahiahiahiahiahiahiahiahiahi) killer.

scritto da Mm (@MarcoMm)

BABY K

UNA SERIA
2013, Epic / Sony Music
★★★★

#01 Intro
#02 Non Cambierò Mai feat. Marracash
#03 Killer feat. Tiziano Ferro
#04 Una Seria
#05 Sparami
#06 Sei Sola feat. Tiziano Ferro
#07 Domani
#08 Il Tuo Boy È Preso Male feat. Tiziano Ferro
#09 Come Il Domino
#10 Una Favola
#11 La Verità
#12 Tutto Ritorna
#13 Femmina Alfa

iTunes Bonus

#14 Se Ti Fa Sentire Meglio

Digital Booklet
disponibile in: CD | Digitale
Compralo su iTunes | Ascoltalo su Spotify
babyk.it | @babykmusic | fb.com/babykmusic | youtube.com/BabyKVEVO