Apple ci ha cambiato le viti – Sempre più difficile il fai-da-te!

Il titolo è volutamente interlocutorio: per molti di noi Apple ha cambiato la vita, definendo un approccio diverso al personal computer e con quella sorta di ambiente comunitario e collaborativo che non fa altro che accrescere l’interesse la voglia di imparare. Ma l’argomento di cui vi parliamo riguarda le viti utilizzate per assemblare i prodotti Apple che dovrebbero subire una trasformazione: oramai tutti i produttori di elettronica fanno largo uso delle cosiddette viti di sicurezza TORX, che richiedo cacciativi particolari per poter essere svitate. Apple già col suo Macbook ha lanciato una nuova serie di viti dette “pentalobe” ovvero dotate di cinque vertici molto arrotondati. Queste nuove viti vengono anche montate dal reparto tecnico Apple nel caso di riparazioni (ed anche su iPhone 4) e hanno un solo significato agli occhi del povero utente, ovvero il divieto di aprire per qualsiasi motivo il proprio dispositivo. Per fortuna gli amici di iFixit, il sito specializzato nel “tear-down” ovvero lo smontaggio a tempo di record dei prodotti Apple, ha rilasciato un kit che contiene anche un cacciavite che riesce ad estrarre queste viti. Col tempo troveremo anche dal cinese sottocasa questi cacciaviti ma è il meccanismo adottato da Apple che ci infastidisce, che presuppone malafede ed incompetenza da parte del’utilizzatore finale che non deve neanche vedere da dentro un dispositivo che gli appartiene e ha pagato per usare. Letto su Melamente Assorto, via CultOfMac.com [Scritto da IL_MORUZ]