Amy Winehouse (1983 / 2011) R.I.P.

amy winehouseÈ morta Amy Winehouse. Ieri sera quando ho letto la notizia, mi era sembrato uno di quei soliti brutti scherzi dove i giornali ogni tanto incappano, lanciando “coccodrilli” già pronti per personaggi che vivono sempre al limite della vita. Purtroppo questa volta la notizia è vera. Emy è stata ritrovata morta nella sua casa di Londra, forse vittima di un micidiale cocktail di medicinali ed alcool. Inutile rivangarvi la sua vita fatta di eccessi, tra droga e alcool, vittima di depressione e forse troppo successo, ci piace ricordare Emy per la sua bella voce, per il suo sguardo così sexy, purtroppo troppe volte perso in una bottiglia di Vodka, per come muoveva la sua bocca e il mento quando cantava,  per i suoi tatuaggi, per il suo percing sul labbro. Ci piace ricordarla soprattutto per le sue bellissime canzoni Rehab e Back to Back, estratti da due album che hanno sicuramente lasciato il segno nella storia della musica. Su youtube potete trovare i video e su iTunes le sue canzoni 

Francamente ci saremmo risparmiati volentieri la morte di un altra giovane stella della musica in cambio di una lunga vita di belle canzoni e magari dei figli. Purtroppo sembra che ci sia una sorta di maledizione che lega i 27 anni ed una morte prematura delle star, visto che alla stessa età sono morti Jim Morrison, Jimi Hendrix, Sid Vicius, John Belushi, Kurt Cobain e tanti altri. 

Riposa in pace Amy, immaginarti adesso come un corpo senza vita, con la tua bocca chiusa per sempre mette un infinita tristezza. Speriamo che tu finalmente abbia trovato la pace che cercavi.

«We only say goodbye with words / I died a hundred times»

Amy Jade Winehouse, RIP.