Adam Levine (Maroon 5): nudo alla meta!

altIn questi giorni ho continuamente in testa le note di Moves Like Jagger dei Maroon 5 (nella pagina interna il video) e negli occhi le immagini del video omonimo.

Del resto non c’è da meravigliarsi. La canzone è anche il jingle di un simpatico spot con la strafamosa Pellegrini e il meno famoso, ma bravissimo, Riccardo Rossi.

Il video va a rotazione un’infinità di volte al giorno su mtv e deej jay tv, le music tv dei gggiovani, e dunque….

Ma nonostante questo, come nella migliore tradizione dei gruppi musicali, (fanno eccezione i Beatles forse), a parte il frontman, Adam Levine, quanti di voi ricordano la faccia  degli altri quattro? 

Questo per dire che del look del resto del gruppo, per usare un giro di parole, non ce ne può importar di meno….

Magari non si moves esattamente like Jagger, ma anche i suoi ancheggiamenti hanno il loro perchè!

Ci interessa soltanto il caro Adam, che, ormai è diventato un sex symbol con i fiocchi.

L’ultimo album dei Maroon 5 si chiama Hands all over. Che sia dedicato alle di lui fans? No..perchè, a quanto pare, di donne che le hands gliele metterebbero all over ad Adam, pare che ce ne siano veramente tante. Ovviamente, e ci teniamo a dirlo, nessuna donna tra queste ha a che fare con Sos Look, che si interessa al signor Levine ESCLUSIVAMENTE x motivi professionali! Cercando di continuare a tenere un tono freddo e distaccato, proviamo a  fare un veloce excursus sull’evoluzione del look del nostro (magari!!) Adam.

Nelle sue prime apparizioni lo abbiamo visto, esile e smilzo, con la faccia pulita da bravo ragazzo, in uno stile college, fatto di garbati maglioncini a V  e di giacchette da studentello per bene. Più tardi è passato ad uno stile alla Tom Ford con impeccabili vestiti, rigorosamente monocolore, cravatta o foulard al collo, e addirittura pochette super formale nelle occasioni più importanti

Negli ultimi due anni: la svolta!

Magliette stropicciate da bad boy, tatuaggi  sempre più estesi, che hanno colonizzato il suo bel corpicino  alla velocità della luce, barba perennemente incolta, giubotto biker, jeans sdruciti, scarponcini stravissuti (Johnny Depp docet). Insomma, proprio come appare nel video di Misery. Ma la cosa ancora più rilevante è che il cambio di look è stato condito da un’abbondante spolverata di ormone a palla! In molti degli ultimi video si rotola in un letto, si struscia, bacia, tocca…si fa toccare…(e che è??). Anche se, a sua discolpa, bisogna dire che l’animo del bravo ragazzo, sotto sotto, deve essere rimasto, perchè il tutto si svolge, quasi esclusivamente tra lui e la legittima fidanzata, la bellissima modella Russa Anne V. protagonista dei suoi video più hot. E vista cotanta compagnia femminile, è anche comprensibile che il poveretto (si fa per dire!),  in uno dei video più recenti, si dia un bel da fare, e dichiari  fermamente: Never gonna leave this bed!

Ma la svolta principale nella sua immagine viene in qualche modo preannunciata da una dichiarazione rilasciata ai giornali in cui afferma: “Capisco che non sia appropriato andare in giro nudi come faccio io ..ma vivo in California… dove fa sempre così caldo: cosa posso farci?”. E cosa poteva farci? Continuare a spogliarsi? E così ha fatto! Ormai non perde occasione per mostrarsi  svestito. Nel video di Moves like Jagger, per esempio, appare per tutto il tempo a torso nudo, con tatuaggi e muscoli ben in vista. Sulla copertina di novembre di Vogue Russia, poi, si vede Adam in costume adam-itico (lo so, lo so questa era facile!) avvinghiato alla solita (uffa!) splendida fidanzata. Una copertina più adatta a Playboy forse, che a Vogue. L’esperienza che deve aver dato il via a questa frenesia di denudarsi, è stato probabilmente il servizio fotografico pubblicato sul numero di gennaio scorso di Cosmopolitan UK. Mr Levine si è fatto fotografare come mamma l’ha fatto, e come palestra ha migliorato, con le mani della fidanzata a coprire..il minimo indispensabile (“minimo” da leggersi senza malizia, per favore!). Sia  ben chiaro, però, che non di vanità si trattò, non di esibizionismo, bensì di una giusta causa! Le foto altro non erano, cari lettori e lettrici, che una meritoria ed encomiabile campagna per la lotta contro il tumore ai testicoli!  Ebbene si! 
 E per una campagna sul tema, quale miglior testimonial che un membro (“Membro” si può dire?) di un gruppo musicale come il suo? 
 Ehhh…. lui si, signori miei, …lui si che ci tiene davvero ai suoi Maroon!!!